In mostra fino al 16 marzo 2016 presso Officine Saffi Milano, Yugen Contemporary Japanese Ceramics. Una mostra frutto di una attenta e rigorosa ricerca nella scena artistica giapponese contemporanea.

YUGEN, Contemporary Japanese Ceramics vede in mostra le opere di cinque artisti giapponesi appartenenti a tre generazioni diverse: Keiji Ito e Yasuhisa Koyhama rispettivamente del 1935 e del 1936, Shozo Michikawa e Shingo Takeuchi 1953 e 1955 e Kazuhito Nagasawa 1968.

Le opere di questi artisti pur nella loro distanza temporale e diversità mostrano una stessa fonte di ispirazione che ha fatto da fil rouge della mostra: Yugen. Yugen in giapponese indica un sentimento misterioso di bellezza inafferrabile ed indicibile, lo stesso che ogni artista sembra aver seguito guidato da una coscienza ancestrale che affonda le radici nell’antica tradizione giapponese dove la ceramica è un’arte primaria e che nella ricerca dell’equilibrio di forma materia e colore esprime la sua massima essenza.

Una profonda ricerca di un’ armonia estetica ed interiore che possiamo ritrovare nelle sculture antropomorfe dai richiami arcaici di Keiji Ito, o nelle forme piene e come scolpite dal vento di Koyhama, per proseguire con le sperimentazioni tecniche di Shozo Michikawa o le sculture ermetiche di Takeuchi fino ai misteriosi contenitori di ricordi di Nagasawa. Forme uniche ed irregolari che testimoniano una sorta di naturalismo presente nelle cose create dalla mano dell’uomo e che costituiscono un tratto distintivo dell’arte giapponese. Un’occasione per il pubblico di conoscere alcuni tra i più importanti esponenti della scena artistica contemporanea nipponica e di entrare a fondo nella filosofia della cultura giapponese.


Milano, Officine Saffi (Via A. Saffi, 7) YUGEN Contemporay Japanese Ceramics 14 gennaio – 16 marzo 2016

From Thursday 14 January, Officine Saffi welcomes the new year with an exhibition based on a careful study of the contemporary Japanese art scene.

YUGEN, Contemporary Japanese Ceramics is an exhibition presenting works by five artists from three different generations: Keiji Ito and Yasuhisa Kohyama, born respectively in 1935 and 1936, Shozo Michikawa and Shingo Takeuchi born in 1953 and 1955, and Kazuhito Nagasawa born in 1968. For all of them, this is their first exhibition in Italy.