Quest’anno l’autorevole giuria del Talent Prize, il premio di Arti Visive promosso da Inside Art grazie al generoso sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Italia Mediterraneo e al contributo del Gruppo Piccini, ha scelto come vincitore Matteo Nasini con l’opera Sparkling Matter, una serie di sculture in porcellana 3D, derivate da un progetto di ricerca su neuroscienze, suono e materia che si focalizza sulla trasformazione delle onde cerebrali registrate durante il sonno in suono e materia. Le sculture sono derivate da registrazioni di fasi R.E.M e sogni che l’artista ha acquisito attraverso un encefalogramma. Successivamente sono state lavorate con un software di modellazione e infine colate in porcellana con una stampante 3d. «Queste sculture – spiega Nasini – sono una possibile materializzazione di sogni».

This year the authoritative jury of the Talent Prize, the prize of Visual Arts sponsored by Inside Art thanks to the generous support of Fondazione Terzo Pilastro – Italia Mediterraneo and the contribution of Gruppo Piccini, has selected the winner Matteo Nasini, with the work Sparkling matter, a series of 3D porcelain sculptures, derived from a research project on neuroscience, sound and matter that focuses on the transformation of brain waves recorded during sleep in a sound and matter. The sculptures are derived from recordings of R.E.M phases and dreams that the artist has acquired through an EEG. Subsequently we have been working with a modeling software and finally flows in china with a 3d printer. "These sculptures - explains Nasini - are a possible materialization of dreams."