C'è ancora un po' di tempo per visitare "Love between the atoms" la mostra di Eva Kwong presso la Carl Solway Gallery di Cincinnati. Il titolo si riferisce all'attrazione che avviene tra protoni ed elettroni nell'atomo. "La forza attrattiva che forma i legami a livello subatomico è ciò che fa funzionare il mondo in cui noi sperimentiamo" afferma l'artista, riferendosi a tutto ciò che ci circonda, dal lavorare l'argilla a costruire delle relazioni personali. Le opere di Kwong richiamano spesso l'interazione tra micro e macrocosmo: batteri, diatomee e cellule sono moltiplicate fino a raggiungere una dimensione di oltre 40cm.
Lavorando l'argilla Kwong intende esprimere la connessione filosofica che unisce gli opposti.


La mostra resterà aperta fino al 29 Aprile 2017

You still have some times to visit Eva Kwong's exhibition "Love between the atoms" at Carl Solway Gallery in Cincinnati. The title refers to the attraction between the protons and the electrons in an atom. "It is this attractive force which forms bonds at the subatomic level that makes things work in the physical world that we experience" says the artist, talking about everything that surrounds us, as working with clay as build relationships with each other. Kwong's installations often refers to micro and macrocosmos: bacteria, diatoms and cells are multiplied to reach over 40cm dimension. Working in clay she expresses a philosophical connection to the union of opposites.


Exhibition opened until April 29, 2017