Una piccola ciotola risalente all’epoca della dinastia Ming soprannominata chicken cup é stata venduta per 281,2 milioni di dollari di Hong Kong (36,3 milioni di dollari USA) in un’asta di Sotheby’s che si è svolta in questi giorni a Hong Kong segnando un record per un’opera cinese in porcellana con passaggio in asta. L'acquirente, un collezionista di Shanghai, Liu Yiqian, intervistato dal Wall Street Journal dopo l’acquisto ha dichiarato che l’importo pagato era ragionevole e ha detto inoltre « ho comprato solo perché mi piace ». Il collezionista che, secondo indiscrezioni, ha fatto la sua fortuna in ambito finanziario, possiede, insieme alla moglie Wang We, il Long Museum a Shanghai, un museo privato che ospita una parte della sua vasta collezione. Chicken cup è stata realizzata nei forni imperiali nel 15° secolo durante il regno dell'imperatore Chenghua e il prezzo segnato ha superato il precedente record di 252,7 milioni di dollari di Hong Kong pagato per un vaso nell’ottobre 2010 sempre in un’asta Sotheby’s a Hong Kong. Le Chicken cup sono molto apprezzate dai cinesi benestanti e le porcellane realizzate durante il periodo Chenghua sono considerate tra le più raffinate dai collezionisti. La piccola tazza, che ha ottenuto l'appellativo chicken cup grazie alla raffigurazione di polli dipinta sul lato della tazza, è una delle 19 ciotole di pollo conosciute al mondo. Tutte tranne quattro sono in collezioni museali.
La sala d'asta presso l'Hong Kong Convention and Exhibition Centre era gremita, con oltre 250 persone curiose di vedere il prezzo finale. La trattativa è durata sette minuti e a contendersi la chicken cup il signor Liu, che ha passato la sua offerta al telefono tramite il Chief Executive di Sotheby’s Asia, Kevin Ching e Giuseppe Eskenazi, un dealer di Londra. Eskenazi, che aveva acquistato la ciotola in un’asta del 1999 per poi rivenderla privatamente a un collezionista, ha rilanciato sino a 245 milioni di dollari di Hong Kong per poi rinunciare in seguito all’offerta di Liu per 250 milioni di dollari di Hong Kong. Il prezzo finale con il buyer’s premium sale a 281,2 milioni di dollari di Hong Kong. La ciotola era parte della collezione Meiyintang di proprietà della famiglia svizzera Zuellig che nel corso degli ultimi anni ha disperso gradualmente la propria collezione.