In vista della riapertura del Museo Galleria Rometti di Umbertide, la cui collezione rappresenta oggi la più importante documentazione della manifattura esposta in un luogo pubblico, il comune di Umbertide si è fatto promotore di un evento espositivo Epigoni e falsi di Rometti, la fortuna stilistica della manifattura umbra per rilanciare il museo in termini di visibilità, apprezzamento del pubblico ed, allo stesso tempo, stimolare la prosecuzione degli studi attorno alla manifattura Rometti.

La mostra a cura di Marinella Caputo, Lorenzo Fiorucci e Giorgio Levi indaga tema delle imitazioni di Rometti, che si sono susseguite contestualmente alle prime prove artistiche realizzate sulla manifattura umbra nel periodo d’oro tra la fine degli anni Venti e la fine dei Trenta, appare fondamentale per indagare un aspetto ancor oggi poco studiato e cioè la fortuna e la diffusione del gusto Rometti in Italia, oltre che per fare ordine in un contesto in cui è molto difficile ancor oggi individuare l’originalità della proposta di molte manifatture ceramiche.

In esposizione dal 23 settembre al 20 novembre 2016.

Looking towards the reopening of the Museo Galleria Rometti in Umbertide, whose collection is now the most important documentation of the crafts exposed in a public place, the municipality of Umbertide has promoted an exhibition Epigoni e falsi di Rometti, la fortuna stilistica della manifattura umbra to re-launch the museum in terms of visibility, appreciation of the public and, at the same time, stimulate the continuation of studies around the Rometti manufacturing.

The exhibition curated by Marinella Caputo, Lorenzo Fiorucci and Giorgio Levi explores the theme of imitation of Rometti, that have taken place simultaneously with the first artistic tests made on the Umbrian manufacturing in the heyday in the late twenties and the end of the thirties, it seems essential to investigate a still little studied aspect of today and that is the luck and the spread of Rometti taste in Italy, as well as to make order in a context in which it is very difficult today to identify the originality of the proposal of many ceramics factories.

On display from September 23 to November 20, 2016.